Fred e le gemelle

E

È settembre e, certe sere, Fred spreme le mele e le pere per le gemelle. Bere le rende belle e snelle. Che feste per Fred, se spreme le mele e le pere fresche prese nelle ceste!

Fred scende ed esce per vedere le stelle: «Che belle le stelle nelle sere serene del Settembre!» Mentre vede le stelle, sente le gemelle: «Fred è ebete, eheheh!»
«Che fesse ‘ste gemelle, e che cesse!» emette Fred per ledere le gemelle. Fred tesse le beffe e rende le gemelle tese: «Che peste!».

Per tre sere, le tremende gemelle del pesce fetente nel bere per Fred leste fecer mettere.
«Del pesce nel bere per me?!» emette Fred, che teme per sé e sente febbre e peste.
Meste le gemelle: «Tre belle pesche per te, Fred. Eh?».
Fred le sente e delle beffe se ne pente. Per renderle serene, Fred legge per le gemelle certe lettere del Messner e mette delle strenne.

È Settembre, Fred prende le gemelle per veder le belle stelle nelle sere delle feste. Che teste!

7 commenti

  1. gianfi

    ma è semplicemente geniale! ma come ti vengono? ricordo anche quella con la “A”, magnifica
    bravo!!!!!!

  2. @ gianfi
    un bel po’ di fantasia e moooolta pazienza, grazie torna a farmi visita quando vuoi! 😉
    @ m1979
    apprezzo il pensiero eheh! 🙂
    @ carlA
    impegnati, vedrai che ce la fai!
    @ cristiana
    grassie, troppo buona!
    qui trovi il raccontino con la sola vocale A 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *