2 commenti

  1. papà

    Bravo, Emanuele. Una bellissima descrizione e una bella metafora: sfreccia anche tu verso i cambiamenti in vista. L’Estate di Vivaldi ti illumi sempre, anche quando il treno sfiderà la neve o entrerà momentaneamente in una galleria scura.
    Papà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *