10 commenti

  1. Ciao.

    A dire il vero, mi sembra una citazione chiara ed esplicita del FATE PRESTO de Il Mattino di Napoli nei giorni successivi al terremoto dell’Irpinia nel novembre 1980.

    In questo caso direi che Il Sole 24 Ore miete il terrore al solo fine di vendere più copie, e raggiunge l’ipocrisia nell’angolo in alto a sinistra, dove l’occhiello rimanda a IL MANUALE ANTIPANICO.

  2. Antonio

    Direi che richiama più che altro il “WE WON” pubblicato alla fine della seconda guerra mondiale

  3. vuesse gaudio

    SUBITO o ULTIMA ORA ?
    Di questi tempi, non ho parole.
    Ma qui vorrei dirne due: “presto” , nel vocabolario di base di Tullio De Mauro, è nel secondo reparto, nell’altro vocabolario di alto uso, non è nel vocabolario fondamentale, in cui c’è “subito”. “Fare”, sì, è fondamentale e se usato possiamo avere buone probabilità di essere capiti da chi ha fatto almeno la terza media. Se usiamo solo le parole del vocabolario fondamentale, possiamo sperare di essere capiti dal 66% della popolazione italiana, ma qui il “fare” è superfluo, sarebbe bastato a caratteri ancora più cubitali, l’avrei messo in verticale: SUBITO! Ma, a pensarci un po’, trattandosi del “Sole 24 Ore”, forse a 90 entrava anche: ULTIMA ORA!

  4. senni chitallo

    proverei a considerare anche le Gazzette dello Sport di Luglio 1982 e luglio 2006, all’indomani dei Mondiali vinti. la religione del giuoco del pallone in Italia ha moltissimi ferventi adepti.
    poi, come curiosità storica, recuperare le prime pagine del 1934 e 1938. vedere se e come il passaggio dal fascismo conclamato al parafascismo moderno e al berlusconismo attuale, ha influito

  5. Mino

    Titoli cubitali per cazzate piu o meno cosmiche. L’unico degno di nota….l’uomo sulla luna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *