3 commenti

  1. un po’ come la storia di nonna papera che cucina il tacchino – un suo parente – per il giorno del ringraziamento: cannibale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *