Disney al riciclo

Un tempo i lungometraggi della Disney erano disegnati interamente a mano, scena dopo scena, fotogramma dopo fotogramma. Interi eserciti di disegnatori diventavano gobbi sui loro tavoli per illustrare la magia del movimento, che sarebbe stata proiettata su migliaia di schermi cinematografici in tutto il mondo.
I ritmi di produzione erano altissimi. Praticamente ogni anno la casa di produzione dei sogni per eccellenza distribuiva nelle sale un nuovo lungometraggio. Riciclare scene e movimenti diventava dunque una condizione irrinunciabile per ottimizzare i tempi di creazione. Il taylorismo applicato al disegno animato.
Ecco alcuni esempi…
Clicca sulla colonna di destra per ingrandire le immagini e sulla freccia verde in basso per scorrere l’anteprima.

[Via Andre Noel e Hemmy]

2 Comments

  1. E’ un trucco da fumettari…capita.
    Quando si realizzano migliaia di disegni ogni tanto la tentazione di “copiare” viene…
    Un sorriso ricalcato
    Mister X di Comicomix

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.