Gioco (di parole) a premi

Toyoda Cameriera nel ristorante Hooters di Panama City (Florida – USA), Jodee ha partecipato a un concorso della catena di ristorazione, ideata per premiare i suoi migliori impiegati. Il regolamento diceva che la cameriera che avesse venduto più birra avrebbe vinto una nuovissima e fiammante Toyota.
Per settimane Jodee si è impegnata e ha vinto la sfida aggiudicandosi il premio.

Al gestore del ristorante non resta dunque che accompagnare Jodee al parcheggio per la consegna della sua Toyota, come da regolamento letto e sottoscritto dalla ragazza. Bendata, la giovane cameriera viene guidata fino a una delle piazzole del parcheggio.
Tolta la benda, Jodee scopre la verità. Davanti ai suoi occhi non c’è nessuna Toyota nuova fiammante, ma solo una piccola scatola contenente un “toy Yoda”, una versione giocattolo di Yoda, il maestro Jedi di Guerre Stellari. Il giochetto di parole, sfuggito alla ragazza al momento della firma del regolamento, non piace per nulla a Jodee, che irata si licenzia immediatamente. L’ex cameriera di Hooters ora vuole fare causa al ristorante per l’inganno.

4 Comments

  1. Bè, con una stronzatina di giocattolo da pochi dollari avranno venduto ettolitri di birra. Sono dei geni del male, beffardi e stronzi. Scusa la volgarità ma il piccolo sindacalista che è in me si sta incazzando…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.