La posta dal passato

BradipoLa cartolina recapitata qualche giorno fa a un giapponese, a 64 anni dall’invio, di postini affetti da bradipite deve averne incontrati molti.

Shizuo Nagano, di 80 anni e residente nello stato di Kochi, ha ricevuto venerdì scorso una cartolina che gli era stata inviata durante la Seconda guerra mondiale da un soldato giapponese da uno dei fronti del sud-est asiatico.

Nel 1943, Nobuchika Yamashita, collega di lavoro di Nagano in un piccolo emporio, aveva inviato la cartolina dalla Birmania, un anno prima della sua morte a 23 anni al fronte.
A causa di un errore nell’indicazione dell’indirizzo, non era stato possibile consegnare la cartolina al corretto destinatario allora residente a Nagasaki. Un soldato statunitense decise di tenere la cartolina per sé, come ricordo del suo periodo di servizio in Giappone, dopo la sconfitta del 1945.
L’americano conservò la cartolina nella sua casa in Arizona per circa 25 anni fino ai suoi ultimi giorni di vita, quando decise di affidarla al figlio, che dopo pochi mesi si trasferì alle Hawaii.

Molti anni dopo, il figlio del soldato americano ebbe modo di ospitare uno studente giapponese, per uno di quegli scambi culturali molto frequenti tra gli abitanti delle Hawaii e gli altri dirimpettai del Pacifico. Il ragazzotto del Sol Levante ricevette in dono la cartolina, con la preghiera di farla pervenire – se possibile – al legittimo destinatario.

Dopo una non semplice ricerca, che ha impegnato il ragazzo giapponese per un paio di anni, la cartolina è stata finalmente consegnata a Shizuo, anche se con 64 anni di ritardo.

Domani fermo il mio postino, non sarà difficile, e gli racconto questa incredibile storia. Hai visto mai.

11 commenti

  1. Succede ovunque. Io abito a Desenzano, sul lago di Garda. Prima delle due confermo che è un lusso, ma da qualche mese è un lusso anche avere il quotidiano Bresciaoggi, cui sono abbonato e con cui collaboro.

  2. Considerando che il giapponese abitava a Nagasaki è già fortunato che sia scampato all’atomica, ricevere la cartolina dopo 60 anni è un di più.

  3. Scomparirà il postino? Potrebbe visto che ormai emai ed sms la fanno da padrona.
    Il postino è una figura d’altri tempi che a me piace. Erano i tempi in cui l’attesa di una lettera era scandita dai giorni e dall’attesa che rendeva poi l’arrivo della missiva un agrande gioia.
    Ciao
    Fino

  4. Purtroppo oggi sta scomparendo il passato fatto di “penna e calamaio”! è triste vedere tutto ordinatamente ben impostato nei fogli A4 … credo che nell’amore bisogna fare un salto indietro!
    Anche quello che conta e che dona il vero senso della vita sta venendo oscurato da una troppa irresponsabile e facile proposta di vita che ci provengono fai falsi profeti del tempo … quante mode … quanti miti … quante menzogne!!!
    Visita pure (se ti va) il mio sito … CERCA PROPRIO TE!
    CUOREOCEANO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *