Più vero del vero

Derivazione della Pop-Art, l’iperrealismo nasce in Europa nei primi anni ’70 e si diffonde nel decennio successivo, suscitando molto interesse per le singolari opere d’arte che propone, molto spesso più vere del vero.
Alla nostra percezione visiva, talvolta approssimativa e distratta, l’iperrealismo contrappone la maniacalità per il dettaglio, per ogni minuscola sfumatura di ciò che si presenta nello spettro del visibile. Il risultato di questo procedimento di ricostruzione del reale lascia spesso sbalorditi, non solo per la precisione rappresentativa, ma soprattutto perché svela un nitore inaspettato del mondo che ci circonda.

A differenza della maggior parte dei suoi colleghi, che prediligono la rappresentazione pittorica, l’artista australiano Ron Mueck si cimenta da molti anni nella difficile arte della scultura iperrealista.

(Clicca sulla colonna di destra per ingrandire le immagini
e sulla freccia verde in basso per scorrere l’anteprima)

4 Comments

  1. Davvero belle queste opere. Non avevo mai visto sculture iperrealiste, solo qualche quadro e devo dire che anche la pittura mi piace.

  2. Antonio ha espresso perfettamente il mio pensiero.
    Queste cose affascianano e inquietano al tempo stesso..
    Un sorriso al volo
    Mister X di Comicomix

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.