Quando il mare è la barca…

Barcacqua
Se vuoi costruire una barca, non radunare uomini per
tagliare legna, dividere i compiti e impartire ordini,
ma insegna loro la nostalgia per il mare vasto e infinito.

[Antoine Jean Baptiste Marie Roger de Saint-Exupéry]

4 Comments

  1. Parole sante! e belle…
    Il mare, la barca, sono e saranno sempre le metafore migliori delle nostre esistenze. Il viaggio, la conoscenza, il confronto con se stessi ancor prima che con il nuovo che viene. Si lo so, rasento la banalità, macheddevofà! Sciao, duccio

  2. Pierbacco

    La potenza evocativa della barca che solca le acque è sempre fortissima. Dalla navigazione notturna del sole presso gli egizi, all’arca di Noè, ai viaggi di Ulisse, al naufragio del Titanic. Fino alle navicelle spaziali.
    Nostalgia di mare e di infinito, ma anche spinta al conoscere e al sopravvivere.
    Pierbacco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.