Munnezza game

Napoli Continua l’emergenza, ammesso che dopo una decina d’anni possa ancora definirsi tale, dei rifiuti in Campania. È di ieri la notizia di una donna che si è data fuoco per la disperazione nei pressi di Giugliano, uno dei siti di stoccaggio per l’immondizia di Napoli. A parte casi del genere che attirano l’attenzione dei media, sembra essere nuovamente normale che una intera regione sia sommersa dai rifiuti.

Per non farsi prendere troppo dallo sconforto, consiglio questo simpatico giochino. Dotati di mirino, ci si trasforma in provetti riciclatori pronti a colpire i sacchi di munnezza lanciati da Totonno e Russulella sullo sfondo del Golfo di Napoli. Talvolta passa anche un certo Pecora, che lancia le sue micidiali bombemunnezza, ma niente paura: bastano cinque clic consecutivi sul personaggio per cacciarlo dallo scenario. Il gioco finisce quando si raggiunge un certo numero di sacchetti riciclati.

8 Comments

  1. Una coscienza cosí ben impacchettata che si é scordato di averla.
    Vorrai scusarmi ma ti ho coinvolto in una catena “celebrativa”. Come and see!

  2. Grazie al blog di Ma.Ni. sono giunto a te. Ne approfitto per leggerti e sbirciare qua e là.
    Felicità.
    Rino, curiosone

  3. Pierbacco

    Grazie per il simpatico giochino!
    Però la vergogna per la situazione di Napoli è profonda. Cosa aspetta Bassolino a farsi chiudere in un sacco nero da abbandonare per strada? Pierbacco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.