14 commenti

  1. È che tu nn sei il target di questo tipo di marketing. Ma sei una minoranza, mini. La maggioranza si farà la nuova carta oro. Perchè è oro.

  2. llpolinf

    a me è successo lo stesso con CheBanca! Non gli avevo detto nulla e mi è arrivata per corriere la carta di credito… Mai usata perché ho già una ricaricabile, sempre con la stessa banca!

  3. Bel post, davvero!
    Io invece ho chiesto una carta di credito alla mia banca di sempre (IW Bank). Fin’ora mi ero trovato benissimo, ma in due mesi tra moduli errati e ritardi non sono stati in grado di inviarmela e io tra pochi giorni parto.
    Insomma curano troppo la prima fase di acquisizione cliente e lasciano sempre scoperta l’assistenza, il servizio clienti… insomma ti lasciano a piedi.
    Se esiste una banca che sia davvero differente ditemelo che sono disposto a pagara anche qualcosa in più.

  4. pierbacco

    E’ successo anche a me. Non avendo a disposizione una tribuna accreditata come “Cattiva Maestra”, mi sono limitato a sbattere sulla scrivania del direttore la carta non richiesta minacciandolo di estinguere sui due piedi i conti in essere. Scuse, ritiro della tessera, accuse al “sistema”. Ancora una volta salvata l’Intesa, con la benedizione di San Paolo.

  5. Anonimo codardo

    Mi è capitato con una nota banca online tutta gialla. Due giorni dopo ho mandato la raccomandata a/r per disdire il conto che avevo con loro. Il pomeriggio del terzo giorno (come suona biblico) mi chiamano loro. Risultato: milioni di ‘ci scusi’, rimborso della raccomandata, e azzeramento canone fino a fine anno. L’unico modo per trattare con una banca è trattarla male. Saluti!

  6. Anonimo codardo

    @Alfredo
    Confrontata con le altre banche on line banca Etica è vergognosamente cara.

  7. Alessandro

    In realtà però non ti ha suonato alla porta un piazzista scocciatore.
    Ti hanno mandato una lettera, in cui non c’era un prodotto (insomma non c’erano due etti di crudo) ma uno strumento per accedere a servizio.
    L’equivalente del salumiere non sarebbe pertanto un coupon con l’invito a recarsi al punto vendita a ritirare i primi due etti di crudo gratuitamente e poi altri a prezzo agevolato?

    Rispetto alla ambiguità sul tema della vecchia tessera non mi esprimo, mentre sono d’accordo sul tema dello spreco di carta, chip e plastica…chissà come si potrebbe limitare questa cosa.
    Credo poi che servizi come quelli bancari siano quelli che presentano una barriera al cambiamento tra i più alti per il cliente medio.

  8. Antonio

    Banca Etica ha condizioni leggermente piu’ vantaggiose rispetto ad altre banche. Di contro ha una presenza sul territorio leggera, la vostra zona potrebbe essere scoperta da filiale e banchieri ambulanti. Anche in presenza del banchiere la sua reperibilità potrebbe essere sporadica, ma necessaria dovendolo incontrare personalmente per la sottoscrizione dei documenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *