Cybernonni alla riscossa

Th_surfergranda “Installa il driver, poi verifica l’ISO e l’IDE prestando attenzione ai valori RAM, fai un debug del sistema e un defrag del’HDD…” Usare per la prima volta un personal computer senza aiuti è come farsi buttare a mare prima di avere iniziato le lezioni di nuoto.

L’Italia è tra i paesi eurpei con il più alto tasso di abalfabeti informatici: sei italiani su dieci non sanno usare un personal computer. Gli over sessantenni sono quelli messi peggio in classifica. Partendo da questi dati preoccupanti, l’associazione non-profit Eldy ha sviluppato un software amico del tipico utente alle prime esperienze con il PC.

In un ambiente completamente protetto, senza il rischio di effettuare operazioni devastanti per la salute del proprio pc, ̬ possibile: utilizzare la posta elettronica Рcon un indirizzo fornito gratuitamente da Eldy; navigare sul Web, chattare, gestire le proprie foto digitali e comporre testi con un semplice programma di videoscrittura. Il programma, sviluppato in open-source, ̬ disponibile sul sito www.eldy.org. Si installa velocemente senza richiedere il riavvio del sistema operativo. Icone semplici e intuitive guidano nel breve percorso di configurazione. Dopodich̬ il gioco ̬ fatto.

La sterminata offerta del Web potrebbe riempire e cambiare la vita di milioni di anziani, troppo spesso abbandonati nella più profonda solitudine. Il programma richiede pochissime risorse per funzionare. Se avete un pc scalcagnato che non usate più, donatelo ai vostri nonni e portateli nel cyberspazio. Sarete riconoscenti a voi stessi, ancor prima che loro lo possano essere con voi.

Uno in più

Old_skool_tv_setNon si sentiva l’esigenza di un nuovo blog. Non se ne sente mai l’esigenza, per dirla tutta. Milioni di persone scrivono e scrivono senza andare oltre i propri alluci, mugugnano di quanto costi il latte oggi, delle estenuanti fatiche delle loro milionarie tournée, dell’ultima legge ingiusta ma necessaria, del primo cyber-amore, di un pianeta che non se la passa benissimo e dei vaffa di riccioluti comici-guru.

Non c’era bisogno di un altro blog, percui eccomi.

Obiettivo di CattivaMaestra? Non prenderci troppo sul serio, mai. O quasi.

Di che si parlerà? Di tutto o niente. Molto dello specchio sporco della realtà. Del resto, siamo quello che vediamo, o che crediamo di vedere. Tivù pensaci tu e scemo chi pensa.

Lo scemo è arrivato.