Invecchiare sul Web

Tempus_fugit_2 Quando aveva 19 anni, Noah Kalina decise di fotografare la sua faccia ogni giorno: era l’11 gennaio del 2000. Nato un po’ per scherzo, il progetto “Noah K. Everyday” è andato avanti e, ad oggi, sono più di 2600 le fotografie scattate dal fotografo.

Ora 26enne, Noah vive a Brooklyn (New York) dove svolge la sua attività di fotografo. Dal 2000 a oggi è mancato al suo “rito” una ventina di volte ma, assicura, negli ultimi tre anni non ha perso un solo giorno della sua vita. Da curiosa attività, quella di fotografarsi quotidianamente il viso è diventata una routine irrinunciabile. Ovunque vada, Noah si porta dietro una macchina digitale e a un’ora prestabilita del dì si fotografa, qualunque cosa stia facendo in quell’istante.
Sul suo sito web, molto essenziale, sono visibili tutte le fotografie del progetto. È così possibile vedere Noah ragazzo diventare adulto, in una sequenza di scatti a tratti ossessivamente inquietante. Proprio come accade con chi abbiamo sempre vicino nella quotidianità, scorrendo le fotografie è difficile cogliere pienamente il progressivo invecchiamento di Noah. Ma se osserviamo gli scatti a intervalli regolari, l’effetto è a dir poco impressionante.


Noah1 Noah2 Noah3
Gennaio 2000 Dicembre 2003 Febbraio 2007

L’iniziativa apre diverse riflessioni sul ruolo moderno della fotografia. L’introduzione del digitale ha segnato una nuova rivoluzione, comparabile all’introduzione del negativo e alla conseguente riproducibilità tecnica del reale. Si stima che ogni giorno vengano immesse nella rete centinaia di milioni di nuove fotografie. L’atto creativo diventa così sempre meno artistico, ma una tappa routinaria delle nostre esistenze. Un momento per congelare la realtà, per fermare un fotogramma di un mondo sempre più veloce e incontrollabile.

Link
+ L’essenziale sito Noah K. Everyday e il sito The Adaption to my Generation di un altro fotografo di se stesso day-by-day.

7 commenti

  1. perchè no!?!, potrebbe essere un modo come un altro per contare i giri di lancetta e vedere nello stesso tempo l’effetto che fa… tanto, invecchiare si deve tutti e ci si accoge dei grandi cambiamenti solo dopo una lunga serie di foto. Al massimo, mi verrebbe a noi vedere sempre e solo la mia faccia!!

  2. Rabbrividisco già nel rivedere le mie vecchie foto nell’album a casa. Perchè infliggere questa punizione al webmondo?

  3. @ kincob
    Dipende dall’espressione, in effetti quella di Noah è perennemente la stessa. Paresi?!
    @ Antonio
    Laconico al punto giusto 🙂
    @ Pim
    finché si tratta di patina…
    @ agnès
    per perfidia? e smettila di copiarmi gli accenti 🙂

  4. Preferisco invecchiare nella realtà-realtà sfogliando il mio album di fotografie, nonmi piace invecchiare sul web Ciao Giulia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *