Più blog per tutti

In seguito a un mio precedente post, sulla visibilità dei blog della Stampa, ho ricevuto diverse e-mail da parte di blogger che quotidianamente aggiornano e trattano con cura certosina il loro sito web. Il sentore comune, a detta di molti, è che nella prestigiosa collocazione nella home-page del quotidiano online finiscano sempre gli stessi "furbetti del portalino".
In effetti qualcosa di fondato in questo genere di rimostranze c’è, basta considerare gli ultimi 15 giorni per rendersi conto che nella prima pagina della Stampa.it siano costantemente finiti i soliti 8/10 blog. Naturalmente compiere una cernita dei post più significativi da mattere in homepage non è un’operazione semplice. Non solo per l’alto numero di siti personali presenti nel portale, ma anche per l’estrema varietà di argomenti e tematiche affrontate quotidianamente.
Personalmente mi dispiace molto constatare che dall’ "angolo dei lettori" siano spariti blog molto validi, amministrati da validissimi osservatori della contemporaneità. Non farò nomi, ma scommetto che ognuno di voi ha in mente almeno una decina di desaparecidos.

Dunque che fare?
Molto immodestamente, vorrei proporre alla redazione una piccola modifica dell’ "angolo dei lettori" per consentire una maggiore visibilità ai tanti blogger che da sempre vivono nell’ombra. Basterebbe aggiungere un link in homepage a una nuova pagina web, diversa da ">tutti i blog", in cui elencare i blog recentemente aggiornati con i titoli dei relativi post.

Bloghome

La creazione di una nuova pagina con i link ai blog aggiornati, sullo stile di Technorati, non dovrebbe comportare grandissimi problemi, si potrebbe riadattare e riportare in auge la storica sezione dei blog divisi per categorie, consentendo a tutti di avere maggiori opportunità di essere letti. Inoltre, ciò ridurrebbe sensibilmente il numero di lamentele alla redazione della StampaWeb che, oltre a noi blogger, ha giustamente altre incombenze cui pensare.

Un commento

  1. Caro Anecoico la redazione de La Stampa mi ha scritto esplicitamente che già apparire nel loro portale è un privilegio, tutto il resto “è grasso che cola”.
    Non credo ci sia altro da aggiungere. TypePad non aggiorna da diverso tempo. Come tu sai se non fosse per alcuni lettori affezionati (che ho pubblicamente ringraziato) avrei già chiuso tutto e non è detto che presto lo faccia. Fino a quando mi diverto ancora (Home page o no) continuo, il giorno in cui non mi divertirò più cercherò qualche altra soluzione.
    Grazie per la tua proposta. Comunque sappi che sono disponibile ad appoggiare iniziative intelligenti.
    A presto
    Antonio C.
    http://www.antoniocracas.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *