La messa per gioco

Rosybindi

– Lei una volta ha detto che all’asilo ci sarà andata tre giorni in tutto.
«È vero. Volevo stare con mia madre. E poi ero una bambina solitaria. Avevo degli amici immaginari, come “Marcellino pane e vino”. Giocavo da sola a dire messa.»
– Come, come?
«Se fossi nata maschio avrei fatto il prete. Conoscevo il rito a memoria, tutti i gesti dei sacerdoti. Mi arrabbiavo da morire quando scoprivo che mia madre mi spiava durante le fanta-funzioni.»

[Vittorio Zincone domanda, Rosy Bindi risponde]

7 commenti

  1. Rosy bindi non è un maschio?
    scherzi a parte, se era cosi credente poteva fare la suora. ma forse le suore non contano molto per lei. d’altronte non possono far carriera

  2. Un po’ di delirio mistico non modifica il giudizio positivo nei confronti di un politico cattolico che sa dire no alle pressioni della Chiesa.

  3. La risposta di Sandro mi sembra perfetta, perchè allora non si è fatta suora? Forse perchè non sarebbe potuta salire su un’altare e fare messa? Ciao Anèc :)))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *