Ma siamo pazzi?

Nel 1968, un’azienda italiana produttrice di cracker e prodotti da forno affida all’agenzia Armando Testa la produzione di una pubblicità per rilanciare i suoi biscotti “salati da una parte, dolci dall’altra”.
Come testimonial per la serie di spot televisivi da mandare in onda durante Carosello, l’agenzia pubblicitaria propone Paolo Villaggio, un attore di cabaret che grazie alla sua comicità irreale inizia ad avere una discreta fama, che lo porterà nel medesimo periodo a essere uno dei personaggi chiave dello show televisivo Quelli della domenica.
Nasce la serie di spot TV “Non si è mai soli”, in cui uno stralunato Paolo Villaggio salta e corre senza sosta per un paio di minuti, proponendo improbabili giochi di gruppo, modi di dire campati in aria e il tormentone: “Ma siamo pazzi?!”.

L’episodio qui sotto è uno dei primi registrati nel 1968. Paolo Villaggio è alle prese con un gruppo di giovani, cui cerca di insegnare nuovi giochi “fra adulti” per non restare “mai soli”.

5 Comments

  1. La connessione da queste parti é in un periodo orribile, non posso vedere filmati.
    O.T. Hai vinto il concorso pronostici.

  2. E’ incredibile la capacità dell’attore di rivedere e rielaborare le situazioni: prima è sceso dalle scale con due valigie e poi ha trascinato con se due persone, come due pupazzi… proprio come due “cammellini di pelouche”.Un abbraccio e a presto, Fabio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.