16 Comments

  1. Se non ci fosse la scritta Partito Democratico questo potrebbe sembrare il marchio di una qualche sottomarca di olio d’oliva.
    Questa etichetta ce la vedrei bene su bottiglie d’olio in vendita alla Coop. Non sono un b Berlusconiano, anzi. Ma se la fantasia usata in questo simbolo e` pari alla fantasia che verra` usata dai politici del PD allora non siete per nulla ben messi in Italia. Non che negli USA si stia meglio, sia ben chiaro.

  2. Direi infatti che è un logo abbastanza scontato… mi sarei aspettato un logo con il rametto d’ulivo, una quercia, un sole che ride e una bella casetta… insomma un disegno da bambino ma visto l’età dei componenti dell’esecutivo è ok!!

  3. Secondo me hanno scelto il tricolore per dare l’impressione di una collocazione meno a sinistra del nuovo partito, con la speranza d’inglobare qualche forzista scontento.
    Ciao
    Antonio

  4. Non si deve cercare l’ago nel pagliaio (rischiando di trovare la trave nell’occhio!), ma giudicare il PD per quello che è, o semplicemente crederci.

  5. marsala76

    Ragazzi,ma stiamo scherzando? Questo logo è semplicemente orrendo, banale e scontato ma soprattutto “VECCHIO”….
    La prima cosa che ho pensato appena l’ho visto è : ” mi ricorda molto gli anni ’80.
    Questo logo è veramente una delusione… comincia male il PD…. e non neanche da sottovalutare perchè la forza o la debolezza di un buon logo conta molto.
    Ciao, Marsala76
    ( faccio il grafico di professione )

  6. pasionaria

    A me il logo piace molto:e’ semplice ed efficace. Chi trova da ridire e’ semplicemente superficiale. Poi,cio’ che conta e’ il programma del PD che,sono sicura,sara’ completo a 360 gradi.

  7. Quello dell’esercito peró dimostra l’etá e si inclina visibilmente sotto il peso degli anni. E poi gli manca la fogliolina.

  8. L’analogia tra i due simboli messa in luce attraverso il loro semplice accostamento secondo me colpisce. E’ efficace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.