Totò a Carosello

Nel 1967, pochi mesi prima di morire, Totò registra uno spot per Caroselloper conto della Star, fondata nel 1948 dal brianzolo Danilo Fossati. La scena si svolge in un seminterrato, dove Totò ha una bottega da calzolaio. Il malcapitato cliente, interpretato da Gino Ravazzini (attore già comparso in numerosi film con Totò), cerca di farsi risuolare una scarpa dallo stralunato ciabattino, che pare proprio non combinarne una giusta. L’audio è di scarsa qualità: Totò era ormai praticamente cieco e quindi incapace di doppiare la propria voce, era quindi necessario registrare l’audio in presa diretta.

8 Comments

  1. bellissima…come tutto quello che ha fatto il grande Totò…grazie per averci fatto vedere questo spot (si potevano chiamare così all’epoca?).

  2. Sempre grande “il principe della risata”, anche nelle pubblicità. Proprio stamattina stavo pensando a lui e mi è tornata alla mente una sua epica battuta:”La donna è mobile e io mi sento mobiliere!” Buona domenica, Fabio

  3. Luciano Emmer, che degli spot della Star con Totò curò la regia, racconta che gli spot dovevano essere tre (allora uno spot era girato in un solo giorno). Il primo appunto è Totò cassiere alle prese con un improbabile rapinatore che, di fronte alle obiezioni del cassiere (“conosce qualcuno in questura che possa certificarmi che lei è un rapinatore?”) rinuncia all’impresa. Poi c’é quello che vede Gino Ravazzini fare da spalla ad un impagabile Totò ciabattino. E poi ancora Totò cameriere, Totò superstizioso. Ne erano previsti (credo) 7 ma al mattino del 15 aprile Totò non si presentò sul set. Il Principe si era congedato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.