18 Comments

  1. Tutto ciò è veramente una tristezza. E pensare che la civiltà multi-etnica potrebbe essere un’occasione di crescita per tutti. Un caro saluto, Fabio

  2. Mamma santissima!
    Certo che ha trovato un bel modo per distinguersi.
    I leghisti sono tutti uguali nelle amministrazioni. A Treviso hanno messo i cartelli uguali, non ho ancora visto l’un maschile con l’apostrofo però…
    Ma sarà solo questione di tempo…

  3. Bellissimo strafalcione!
    Ci sarebbe materiale a sufficienza per costruirci su una simpatica barzelletta… ma la realtà dei fatti è molto meno divertente…

  4. Pierbacco

    Che determinazioni vi aspettate da gente che non conosce l’uso degli indeterminativi?
    Tuttavia la grafica è splendida…
    Pierbacco

  5. Cristiana

    Non l’avevo visto! Mi auguro che non sia un professionista,sai che guai:
    Voglio scrivergli una lettera.

  6. luigi

    Sei troppo duro anecoico. Questi, compreso il furhermastro di montegrotto non sono mica italiani, no? Essendo padani, bisogna apprezzarli: sono poliglotti. Solo che bisogna spiegar loto che poliglotta non è una parolaccia.

  7. Sei troppo duro anecoico. Questi, compreso il furhermastro di montegrotto non sono mica italiani, no? Essendo padani, bisogna apprezzarli: sono poliglotti. Solo che bisogna spiegar loto che poliglotta non è una parolaccia.

  8. Se per ottenere il permesso di soggiorno occorresse conoscere la lingua italiana, credo che metà dei nostri compatrioti dovrebbe essere espulsa…

  9. mario

    Sono perfettamente d’accordo con i sindaci, è ora di non farci più prendere in giro, con false certificazioni, nomi inventati, matrimoni di comodo, clandestini dediti all’accattonaggio o peggio alla delinquenza. Tutte cose queste che non hanno niente a che vedere con l’immigrazione, ma solo con il vagabondaggio. Chi cita i nostri emigrati dimentica di dire che sono in altri paesi col loro passaporto, e con il loro lavoro come molti immigrati in Italia.

  10. doc63

    Non che sia d´accordo con i vari sindaci,ma tra tutti quelli che hanno fatto commenti, nessuno ha detto che é una cazzata ció che ha scritto,ma tutti guardano l´errore di scrittura (come ha scritto luigi che dice bisogna spiegare loto – meglio loro)e comunque io sono emigrato e sono trattato meglio di come lo ero in Italia

  11. Carissimo Anec, come saprai ho creato una categoria, Vomiti razzisti, con la quale posto le malefatte padane che come un virus si stanno diffondendo cavalcando l’insicurezza e l’ugnoranza dei cittadini. Avevo parlato subito anche del buon Bitonci, ma m’ero perso l’apostrofo. E ben venga un apostrofo per ricordare la verde arroganza di chi ci dovrebbe amministrare con rispetto. Un sindaco che dice ai suoi cittadini, quelli che lo hanno votato, quelli che pagano le tasse per i servizi da lui amministrati, che non vivono bene nel suo comune per cui possono andaresene è un deficente. Si vede perfino dal nodo della cravatta! ;-)duccio

  12. Da Vale ho risposto ad un tuo quesito, quello se il provvedimento di Cittadella è rivolto a tutti ed ho linkato la pagina del comune dove è pubblicata la norma, ma se vuoi la trovi subito anche tu. Si e no. Il provvedimento è estremamente limitativo nei confronti di bulgari e romeni, i cittadini neocomunitari che hanno avuto, dopo la fase transitoria, libero accesso nei paesi UE e SEE. Per quelli già residenti prima del 1° gennaio 2007, la situazione è meno grave, i nuovi arrivi sono impossibilitati a rimanere. Per tutti, dato che molti lavorano a nero, sarà difficile produrre buste paga superiori ai tetti di reddito richiesti a seconda del numero dei componenti il nucleo familiare. ;-)duccio

  13. (Secondo me è più facile che ai 420 euro non ci arrivi un pensionato italiano piuttosto che uno spacciatore straniero, tanto per dire)

Leave a Reply

Your email address will not be published.