Legge elettorale alla Google

Tvemonti

«Pev fave una legge elettovale al giovno d’oggi non ci vuole nulla. Vai su Google e in tve secondi l’hai fatta».

11 Comments

  1. ahahah spettacolare l’imitazione di Tvemonti… meglio dell’oViginale (a dir il veVo basta poco)
    Sei sicuro che non era Zelig (o Guzzanti) invece di Porta a Porta?

  2. Io non credo che serva una nuova legge elettorale, dato che non è un problema di coalizioni: la quaestio una volta si chiamava “senso dello Stato”.
    Se hai senso dello Stato va lì, in Parlamento, e fai le leggi giuste. Se vai lì per spirito di lotta o di lobby (fa uguale) sei animato solo dall’appartenenza alla tua fazione.
    Inoltre Tremonti, per un terribile paradosso, ha ragione.
    Infatti se la legge elettorale serve solo a “vassallizzare” i piccoli partiti, avremo due supercoalizioni con correnti, spifferi e cali di pressione. E, tra l’altro, una legge così davvero la trovi su Google.
    Come?
    Prendi la legge tedesca e quella spagnola e copi-taglia-incolla tra paragrafi e commi, poi la traduci in francese per dargli un sound di Egalitè e da lì la ripassi in burocratese italico.
    Se Tremonti avesse torto avremmo una Costituente da 10 anni …
    Temo che non ricordiate tutti che proprio 10 anni fa Tremonti e D’Alema, avuto il compito di “fare la Costituente” ne vennero fuori con una proposta di Bicamerale.
    E lo sapevate che nella Costituente ci vanno sia i politici (pochi) sia i cosidetti “padri della patria”, i cittadini (tanti) come De Nicola o Parri?
    Ma Ballarò perchè non ce le dice ‘ste cose? Sarebbe quantomeno più avvincente e l’informazione, forse, ne guadagnerebbe.
    Ma … è un servizio RAI, no?

  3. Memorabile,come la tua,l’imitazione di Guzzanti di Tvemonti che fa i conti per la finanziaria.
    Buonagiornata
    La tua fedele Cristiana

  4. perbacco! che genialata! certo che se internet risparmia loro pure la fatica di pensare, che cosa li paghiamo a fare? 🙂

  5. @ zia elena
    Eheh! Grazie ancora per la recensione sul tuo blog!
    @ stefano
    no no, era proprio quello originale… che del resto rimane imbattibile per queste cose! 😀
    @ d’io
    lo faccio per voi, eheh
    @ ma.ni
    Potrebbe essere un’ottima idea, anche se la schermata “Fatal error” in un decreto ministeriale potrebbe inquietarmi lievemente. Oddio, non che ora sia poi tanto meglio…
    @ justfrank
    eh sì, gli mancano le basi e probabilmente anche l’altezza e l’ipotenusa! 😛
    @ demata
    Sollevi questioni molto interessanti. Ciò che più mi perplime è che da quando si parla di una nuova legge elettorale sono tutti sul chi va là, pronti ad aggregarsi, fondersi, unirsi, federarsi pur di salvare la seggiola. That’s Italy :\
    @ cristiana
    L’imitazione di Guzzanti è favolosa. Ricordo la parodia de “Il Sorpasso” in cui interpretava sia Tremonti che Bossi, spassosissima!
    @ irene
    vado a periodi, come Picasso eheh
    @ sonia
    come se adesso si scervellassero da mattina a sera… 😛

  6. Alla tua simpatica tesi sull’ispirazione internettiana di Tremonti, manca una cosa: la parte di ispirazione che rappresenta calderoli (la minuscola non è un errore) con la sua inclinazione per le porcate ed i porci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.