Negare il saluto a Sarkozy

Ospite in uno studio televisivo per una intervista, Nicolas Sarkozy è rimasto sorpreso dal comportamento di un tecnico audio, che ha fatto tutti i check di dovere ai microfoni senza degnarsi di rivolgere un saluto o il minimo cenno al presidente che lo ha appena salutato. Sarkozy cerca di fare il simpatico riprendendo il tecnico: «C’est une question d’éducation» dice con un mezzo sorriso. Ma la frase non coglie nel segno, e il fonico si allontana senza considerare più di tanto il presidente, che poco dopo ricorda tonante che «qui le cose devono cambiare».

3 commenti

  1. Pierbacco

    Mi pare che, addirittura, il Presidente abbia salutato il tecnico e questi non gli abbia risposto: un cafone. Alla truccatrice (dal profilo non spregevole) Sarkozy ha tributato un: «Merci madame» molto compìto.
    Immaginiamo Emilio Fede al posto del Presidente: ne sarebbe uscito un fuori onda degno di Striscia la Notizia!
    Pierbacco

  2. Voglio sperare che almeno in Francia si possa essere liberi di non ricambiare il saluto se chi si rivolge a noi non è gradito. Sarà da maleducati ma attiene alla libertà individuale. Ho trovato molto più inquietante la successiva minaccia del President di “cambiare molte cose”, nella tv, lasciando intendere chiaramente di voler arrivare a delle ritorsioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *