Il Sole in tempesta

Da alcuni giorni la NASA, l’ente spaziale americano, ha messo a disposizione degli internauti un interessante archivio di immagini tridimensionali del Sole. La nostra stella è stata fotografata dalle due sonde della missione STEREO per studiare e approfondire dinamiche ed effetti delle tempeste solari.

Queste eruzioni dal cuore alla superficie del Sole, equivalenti alla deflagrazione di milioni di bombe atomiche, ha spesso degli effetti deleteri sui mezzi di comunicazione terrestri, quali satelliti e sistemi radio. La NASA guarda da sempre con grande attenzione all’instabilità della nostra stella, soprattutto per preservare l’incolumità dei propri astronauti e delle strumentazioni a bordo degli Space Shuttle e della base spaziale internazionale.
Le due sonde della missione STEREO raccoglieranno per oltre due anni dettagliate informazioni sulla stella che ci ha dato la vita, fotografando e registrando la turbolenta attività del Sole. Nel corso della missione, verranno esplorate le origini, l’evoluzione e le conseguenze interplanetarie delle tempeste solari (espulsioni di massa coronale).

Ma le tempeste solari non sono solo responsabili di disguidi e danni ai sistemi di comunicazione terrestri. L’interazione delle particelle cariche del sole, il vento solare, con la ionosfera terrestre origina l’incredibile spettacolo delle aurore boreali ed australi. Meglio goderci lo spettacolo: tra “soli” cinque miliardi di anni la nostra benevola stella inghiottirà tutto il sistema solare.

5 Comments

  1. Non solo le tempeste solari influenzano le trasmissioni radiotelevisive, ma pare facciano calare l’ascolto dei reality show.

  2. stefania

    ha ragione Carmela, questo post e il video del sole in 3d sono bellissimi!!!
    Spero ti mettano nella HOMEPAGE così lo vedono in tanti! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.