Astrofisici casalinghi

Galassiaspirale Un nuovo progetto, lanciato ieri, dà l’opportunità a ognuno di noi di scoprire i misteri legati alla formazione delle galassie. Tutto ciò di cui avete bisogno è un PC, una connessione Internet e i vostri occhi. Requisiti che sicuramente non vi mancano, se siete qui ora.

Il progetto si chiama Galaxy Zoo ed ha l’obiettivo di creare il più grande archivio sulle galassie mai realizzato. Grazie all’aiuto di centinaia di migliaia di volontari, il sito di Galaxy Zoo catalogherà e smisterà il milione di galassie finora scoperte dall’uomo.
I risultati di questa colossale ricerca aiuteranno gli astrofisici a comprendere non solo le dinamiche di formazione delle galassie, ma anche le modalità di espansione e contrazione dell’Universo conosciuto.

L’idea di utilizzare le potenzialità della Rete e dei computer degli utenti non è nuova. Ormai da diversi anni molti centri di ricerca si avvalgono del “calcolo distribuito” per analizzare grandi quantità di dati, utilizzando parte delle risorse di ogni PC collegato al centro di ricerca.
Tuttavia, Galazy Zoo si differenzia da questi progetti perché non utilizza le macchine, ma direttamente le persone. Così come avviene per il sapere condiviso di Wikipedia o per i motori di ricerca basati sulle informazioni segnalate dagli utenti.
Lavorando sulle immagini fornite dallo Sloand Digital Sky Survey, i volontari che si collegheranno al sito potranno catalogare le galassie in due semplici grandi categorie: a spirale, come la nostra Via Lattea, o a ellisse. Sul sito Web di Galaxy Zoo gli utenti possono imparare velocemente a distinguere i due tipi di galassie e ad essere molto più precisi dei sistemi di riconoscimento automatico, che non sempre riescono a individuare ciò che contraddistingue una galassia a spirale da una ellittica.

Le immagini delle galassie sono state scattate da telescopi robotizzati. I volontari del progetto avranno quindi la possibilità di visionare per la prima volta migliaia di galassie mai visualizzate da nessun essere umano.
Da anni ci si interroga su cosa possa determinare il senso di rotazione delle galassie, che in alcune zone orbitano tutte in senso orario, mentre in altre tutte in senso antiorario. Si ipotizza l’esistenza di un asse magnetico sul quale ruotino le galassie, ma solo con i dati raccolti dal progetto Galaxy Zoo potremo avere una conferma a questa e molte altre teorie.

1,068 Comments

  1. Le potenzialità del web non si esauriscono mai sembra. Un po’ come l’infinito nello spazio per stare in argomento. Ma non so se dei volontari siano efficaci allo scopo. Speriamo di sì, tanto lo so già che tutti deriviamo dalle stelle.

  2. Felixhit

    buy doxycycline [url=https://doxycyclineotc.store/#]buy doxycycline over the counter[/url] doxycycline 100mg

  3. скачать казино brillx
    https://brillx-kazino.com
    Ощутите адреналин и азарт настоящей игры вместе с нами. Будьте готовы к захватывающим приключениям и невероятным сюрпризам. Brillx Казино приглашает вас испытать удачу и погрузиться в мир бесконечных возможностей. Не упустите шанс стать частью нашей игровой семьи и почувствовать всю прелесть игры в игровые аппараты в 2023 году!Бриллкс Казино — это не просто игра, это стиль жизни. Мы стремимся сделать каждый момент, проведенный на нашем сайте, незабываемым. Откройте для себя новое понятие развлечения и выигрышей с нами. Brillx — это не просто казино, это опыт, который оставит след в вашем сердце и кошельке. Погрузитесь в атмосферу бриллиантового азарта с нами прямо сейчас!

  4. Richardswoth

    sildenafil oral jelly 100mg kamagra [url=https://kamagra.team/#]cheap kamagra[/url] Kamagra 100mg price

  5. MichaelNib

    mexican pharmacy online medications [url=http://reputablepharmacies.online/#]the discount pharmacy[/url] best rated canadian online pharmacy