Tutte le 135 missioni degli Shuttle

Sì lo so, con questa faccenda dell’ultima missione dello Shuttle vado avanti da giorni (a proposito, l’ultima galleria fotografica del Post in tema l’avete vista?), ma per uno nato tredici anni dopo l’arrivo sulla Luna le astronavi della NASA rappresentano l’esplorazione e la conquista dello Spazio più di qualsiasi altra cosa. Con tutto il rispetto per i fan delle intramontabili Soyuz, naturalmente. E poi il video qui sotto di Nature è favoloso. Mettevi comodi.

Il convinto creazionista

BaughIl dottor Carl Baugh è un convinto creazionista, nel corso dell’ultima ventina di anni ha scritto libri e condotto trasmissioni televisive sulle emittenti confessionali, come il Trinity Broadcasting Network, cercando di smontare la teoria dell’evoluzione in favore della Genesi e delle verità scientifiche contenute nella Bibbia.

Per fare ciò, il sedicente professore utilizza termini pseudoscientifici e continui sillogismi per convincere chi lo ascolta della validità delle sue teorie. Secondo Baugh, uno strato di idrogeno metallico avrebbe avvolto il nostro Pianeta nelle sue prime fasi di vita. Quindi si sarebbe creata una particolare forma di acqua, l’ “acqua della creazione”: una panacea in grado di curare qualsiasi male.

Baugh sostiene, inoltre, che gli esseri umani esistessero già ai tempi dei dinosauri, nonostante sia scientificamente dimostrato che quest’ultimi si estinsero circa 65 milioni di anni fa, 40 milioni di anni prima che comparissero sulla Terra i primi ominidi. Per Baugh, un campo magnetico estremamente potente avrebbe consentito ai fantomatici “uomini antidiluviani” di controllare la mente dei colossali lucertoloni e di vivere con loro in piena armonia. Grazie alla loro mente ultrasviluppata, gli uomini antidiluviani potevano controllare gli elementi con la sola forza del pensiero e comunicare direttamente con Dio. E tutto senza parabola o digitale terrestre.

Per avvalorare la sua tesi, tempo fa Baugh dichiarò di aver scoperto alcuni fossili su cui potevano essere rintracciate sia le impronte dei dinosauri che quelle di un essere umano. La sua “incredibile scoperta” fu presto completamente smontata, i fossili erano una colossale bufala.

FlintstoneTra le teorie più strampalate di Baugh, merita un accenno quella sulla formazione geologica del nostro Pianeta: sarebbe avvenuta in appena una settimana. Per dimostrare ciò, nelle sue trasmissioni televisive Baugh conduce un affascinante esperimento, che in genere si fa in terza elementare per spiegare ai bambini che cos’è l’humus, quel sottile strato del suolo estremamente fertile e fondamentale per le coltivazioni.
Baugh riversa terra, sabbia, ghiaia e argilla in un recipiente di vetro precedentemente riempito con acqua. Dopodiché dà una bella mescolata e invita gli spettatori ad attendere che si sedimentino i vari strati. Avendo pesi specifici differenti, i materiali terrosi si dispongono stratificandosi uno sull’altro, come facilmente intuibile. Secondo Baugh, questo semplicissimo fenomeno, spiegherebbe l’intera stratificazione geologica della crosta terrestre e la sua teoria secondo cui tale processo si sarebbe verificato in appena sette giorni.

Stando alle teorie di Baugh, lo spettacolare Grand Canyon si sarebbe formato subito dopo la creazione della Terra in appena 15 giorni. Per avere un metro di paragone, gli scienziati – quelli seri – hanno da poco retrodatato l’inizio del fenomeno che portò alla nascita del Grand Canyon a 65 milioni di anni fa.

Le lezionidi Baugh vanno in onda anche in Italia attraverso l’emittente Trinity Broadcasting Network Europe.